Wednesday, 16 November 2016

20 Atti infami che hai compiuto prima di diventare un avventuriero

Il tuo passato è oscuro, come gli atti che hai compiuto.
Forse non è stata tua la colpa, né avevi l'intenzione di fare ciò che hai fatto. Ma non si può tornare indietro.

Ora vivi con l'ombra delle tue azioni, ti segue di continuo, non ti abbandona mai.
Ti disprezzi per ciò che hai fatto? Oppure non te ne preoccupi, e giustifichi te stesso?
Dopotutto, era l'unica cosa che avresti potuto fare. O la cosa giusta da fare.
Forse, se avessi l'opportunità, lo rifaresti senza ripensamenti.

Ma cos'è che hai fatto?

Lancia un d20 e riporta a galla il tuo oscuro passato. E non rivelarlo per nessun motivo ai tuoi compagni... potrebbero non essere così comprensivi come potresti pensare.

1 Hai ucciso tua madre. Quella vocina nella tua testa ti ha detto che se non l'avessi fatto, non avresti mai potuto andare via da casa.
2 Hai fatto parte di una setta o un culto satanico, o comunque malvagio. Probabilmente alcuni di quegli orribili rituali li hai compiuti tu stesso.
3 Tuo padre stava soffrendo, morendo di una malattia terribile. Avresti potuto salvarlo, ma hai invece deciso di lasciarlo soffrire per tutto il male che ti aveva causato.
4 Hai rapinato una banca una volta, ma solo per divertimento. Tu sei l'unico che è uscito vivo da lì.
5 La guardia che ti ha fermato mentre stavi derubando quel mercante... c'era davvero bisogno di cuocere e mangiarti le sue budella?
6 Tu e i tuoi compagni avete fatto un'ottimo lavoro quella volta. Ma tu li hai traditi, lasciandoli morire.
7 Salvasti una bambina una volta. Era affamata, e le desti da mangiare. Aveva freddo, e la scaldasti. Era perduta, e le mostrasti la via. Era sola, e la vendesti per denaro.
8 Una volta eri sposato. Poi, lei morì. Non ti avrebbe mai più detto cosa avresti dovuto e cosa non avresti dovuto fare.
9 Hai ucciso così tante puttane che ne hai perso il conto. Dopotutto, chi vuole davvero fare la puttana? Tu le hai salvate. Dopo aver approfittato dei loro servizi, ovviamente.
10 Non hai idea di quanti figli bastardi hai per il mondo. Hai smesso di ucciderli prima di contarli tutti.
11 Nella tua vita hai spezzato molti cuori. Non sarebbe una cosa così rara, se non fosse che ogni volta sei fuggito con il denaro.
12 Tua madre non ti ha mai fatto nessun regalo, così l'hai venduta per potertene comprare uno da solo.
13 L'ultima volta che hai sentito parlare del tuo miglior amico, aveva bisogno di te. Tu lo hai aiutato ad affondare ancora di più nel suo problema.
14 Il tuo lavoro stava andando alla grande, poi hai iniziato a rubare al tuo capo. Ora non gli rimane nulla oltre la sua stessa vita, e a te rimane poco più.
15 Sei venuto a conoscenza del segreto di un tuo caro amico. Hai giurato di non rivelarlo. Ma lo hai fatto. Ora lui si trova in un posto terribile, in catene. La morte sarebbe stata meglio.
16 Prima rubasti dalla tua famiglia. Poi rubasti dai tuoi amici. Dopodiché osasti rubare dai tuoi nemici. Infine, rubasti al tuo paese. Ora non hai nulla, tranne coloro che vogliono rubare da te.
17 Combattere era il tuo pane quotidiano. Il sangue, la tua acqua. Il dolore era il tuo miglior amico. Fino a che non combattesti per l'ultima volta. Ora tutto è andato, tranne vecchi, mortali debiti.
18 L'ultima volta che li vedesti, stavano affogando, e la nave stava affondando. La tua zattera avrebbe potuto ospitarli, ma loro ti avrebbero poi impiccato.
19 Tua sorella era una giovane bella e pura, amata da tutti coloro che la conoscevano. Ora bella e pura non lo è più, e la colpa è tua. È ancora amata da tutti, ma per amarla devono pagare.
20 Quando fosti venduto eri così giovane che non rammenti la prima volta che ti frustarono. Poi sei cresciuto. Hai iniziato a frustare a tua volta. Quando la rivolta fu sedata, li hai frustati a morte. Poi, sei fuggito.


No comments:

Post a Comment